frittelle acacia

Frittelle con fiori d’acacia – variante veneziana

Da un momento all’altro, a maggio solitamente, i giardini delle nostre zone del Veneto si riempiono di grappoli bianchi profumatissimi: l’acacia è in fiore!
L’albero d’acacia è stato importato dalle Americhe e non è un vegetale endemico del nostro habitat. Si è diffuso in modo aggressivo a scapito di alberi nostrani.
I fiori dolcissimi e commestibili sono una ghiottoneria per le api: il miele che ne deriva è molto apprezzato per le sue qualità: solitamente chiaro e più liquido in quanto ricchissimo di fruttosio.

Gerda questa volta ha preparato una variante della sua specialità: le frittelle che prepara di solito nel periodo di Carnevale, ora si arricchiscono dei fiori di acacia che le rendono ancora più fruttate e piacevoli.
Le bimbe (ma anche io) le hanno divorare letteralmente 🙂

Mirko Valongo

Papà Mirko è italiano, veneto. E' approdato in Lituania per sbaglio nel 2004, e da quel momento la Lituania non lo ha più lasciato:-) Lavoratore autonomo, impegnato attualmente (2021) in due progetti: Gelato a Domicilio - www.gelato-a-domicilio.net e Italit Family www.italit.eu

View all posts by Mirko Valongo →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.